Thomas Leoncini sito ufficiale

FORTE COME LA VITA, LIQUIDO COME L'AMORE

Il nuovo saggio di Thomas Leoncini in tutte le librerie. Introduzione del Premio Nobel per la Pace Tenzin Gyatso, il Dalai Lama.
 
Quanto abbiamo bisogno degli altri e quanto ne temiamo il coinvolgimento in un’epoca dominata dall’apparenza e dalla velocità? Dove passa il confine tra amore e paura? Thomas Leoncini esplora i cambiamenti delle relazioni nella nostra effimera società liquida riprendendo il filo interrotto di un lavoro iniziato scrivendo con Zygmunt Bauman il bestseller internazionale "Nati liquidi".

Arriva così a tracciare una sorta di breve filosofia della vita quotidiana in chiave autobiografica, dove tra confessione e riflessione, storie, metafore e letteratura, affronta le trasformazioni di un mondo dominato dal web, dalla mutazione tecnologica del corpo, dall’aggressività riversata sui social, dai nuovi costumi sessuali.

Attingendo alla storia delle idee della psicologia e della sociologia, si fa strada un messaggio chiaro e potente per la nuove generazioni e per tutti coloro che cercano di navigare nello stretto pericoloso tra amore e invidia, isolamento e comunità.

Un libro che è allo stesso tempo un manifesto e un appello sull’urgenza di prenderci cura degli altri. Ma anche per capire meglio noi stessi e comprendere l’importanza della guarigione in un’epoca guidata dal profitto e dalla tecnologia.

HANNO DETTO DI QUESTO LIBRO:

«Questo libro mostra chiaramente che non ci sareb­bero molte possibilità di innovazione in una società in cui c’è poco o nessun amore.»

Edmund Phelps, Columbia University, premio No­bel per l’economia 
«Uno sguardo lucido e affascinante sulla decadenza della nostra civiltà.»

 Frédéric Lenoir, autore di La felicità. Un viaggio filosofico
«Il nuovo libro di Thomas Leoncini, scritto nella tradizione di Michel de Montaigne, è elegante e rassicurante. Le sue riflessioni sono riflessive senza essere tristi e speranzose senza essere artificiose.»

 Ivan Krastev, presidente Centre for Liberal Strategies (Sofia)
«Questo è un libro elegante e colto che illustra le in­tuizioni di quella che possiamo chiamare una teolo­gia dell’affetto a confronto con i dilemmi quotidia­ni dell'amore, della fiducia, del cambiamento e della perdita.»

 Arjun Appadurai, antropologo, New York University
«Un manifesto e un appello urgente che fa dell'amo­re un paradigma essenziale di come vediamo noi stes­si, gli altri e il mondo che ci circonda. Un libro liri­co e poetico che amplia il significato della politica attraverso il linguaggio della solidarietà, della com­passione e della cura.»

 Henry Giroux, Fondatore della Pedagogia Critica, McMaster University
«Attingendo alle idee della filosofia, della psicologia e della sociologia, Thomas Leoncini ha intessuto un messaggio chiaro e potente per la sua generazione e per tutti coloro che cercano di navigare nello stretto pericoloso tra amore e invidia, isolamento e comunità.»

 Susan Neiman, filosofa morale, direttrice Einstein Forum
«I poeti possono aiutarci a essere più in contatto con le fonti delle nostre esperienze, e Thomas Leoncini è un poeta del genere. Leggere il suo libro è stato come ascoltare il mio corpo e la mia mente, dicendo: “Vedi, questo è quello che abbiamo cercato di dirti!”.»

 John A. Bargh, Yale University
«Sia Platone che Ficino hanno cercato le caratte­ristiche eterne dell’amore. Ma cosa succederebbe se l’eterno scomparisse in un’era digitale fluida in continuo mutamento? Nel suo nuovo libro Tho­mas Leoncini esplora l’attuale situazione dell’amo­re in un mondo liquido di fugaci relazioni virtuali e scopre – sorprendentemente – che è ancora forte come la vita.»

Espen Stoknes, direttore Center for Sustainability and Energy (Oslo)
«Thomas Leoncini trasmette sensibilità e conforto in questo vero e proprio tour de force, utilizzando la letteratura, la storia e la filosofia per tessere una narrazione della guarigione in quest’epoca guidata dal profitto e dalla tecnologia, a scapito di chi è messo in disparte dalla cosiddetta marcia del progresso.»

Mauro F. Guillén, sociologo, University of Pennsylvania, Financial Times bestselling author
«Thomas Leoncini sa come toccare il cuore dei gio­vani e incoraggiarli a fidarsi della saggezza della loro anima e a contribuire a una società umana e piena di speranza attraverso la loro vita e il loro impegno.»

 Anselm Grün, padre benedettino
«Thomas Leoncini esplora l’affascinante concetto di vivere e amare in quello che considera un mondo li­quido, una società effimera e usa e getta che sta cam­biando con un ritmo così vertiginoso che il cervello umano fatica a tenere il passo.»

 Daniel G. Amen, psichiatra, autore di The End of Mental Illness, New York Times bestselling author
«Thomas Leoncini affronta alcune delle grandi do­mande su cosa siano diventati l’amore, la bellezza e l’identità delle persone in un mondo moderno pla­smato dalla tecnologia e dai social media. Un toccan­te tuffo personale, scientifico e talvolta anche poeti­co nell’animo umano di oggi.»

Heino Falcke, Radboud University Nijmegen
«Un libro tempestivo che illumina le sfide che la cul­tura di internet pone al nostro senso di comunità e alle nostre relazioni più intime. Quando la nostra autostima si basa sul numero di follower che abbia­mo, siamo amati se abbiamo like sui social media: la nozione stessa di amore e di come stare con gli altri può cambiare, e non in meglio.»

Ruth Ben-Ghiat, New York University

 

 

Presentazione a Roma del libro "Dio è giovane", di Papa Francesco & Thomas Leoncini (Piemme, Mondadori)

Dio è giovane (God is young) il libro di Papa Francesco e Thomas Leoncini pubblicato in tutto il mondo dal 20 marzo 2018.
Papa Francesco ha autografato di suo pugno il titolo del libro nelle sei principali lingue.

Il video della presentazione a Roma.
clicca qui

(Grazie a Rome Reports che detiene i diritti del video)

 

Thomas Leoncini e "Nati liquidi" (Sperling & Kupfer, Mondadori) il libro scritto con Zygmunt Bauman e tradotto in 14 lingue

Questa è l'ultima opera di un'icona della cultura che ha goduto di un'immensa popolarità, grazie alla sua capacità di parlare a tutti con un linguaggio comprensibile e al tempo stesso mai riduttivo. Lo studioso che ha spiegato la postmodernità attraverso l'illuminante immagine di una «società liquida» che ha abbandonato la comunità per l'individualismo, convinta che il cambiamento è l'unica cosa permanente e che l'incertezza è l'unica certezza. Queste sono le pagine a cui al momento della morte Zygmunt Bauman stava lavorando. Un dialogo con un giovane che ha esattamente sessant'anni meno di lui. Nello scambio con Thomas Leoncini, Bauman affronta per la prima volta il mondo delle generazioni nate dopo i primi anni '80, quelle che a una società liquida e in continuo mutamento appartengono da nativi. E, come sempre, stimolato dal dibattito, sa cogliere la realtà nella sua dimensione più vera e profonda, persino nei fenomeni considerati più effimeri. La trasformazione del corpo, i tatuaggi, la chirurgia estetica, gli hipsters, le dinamiche dell'aggressività (e in particolare il fenomeno del bullismo), il web, le trasformazioni sessuali e amorose vengono analizzati in questa breve folgorante opera pop, capace di coinvolgere sia coloro che, a vario titolo, hanno a che fare con i giovani sia i moltissimi lettori di Bauman. Questa è l'ultima lezione del più grande sociologo e filosofo della contemporaneità. x
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

IKIGAI IN LOVE L’ amore ai tempi di se stessi, di Ken Mogi & Thomas Leoncini 

Editore Solferino (RCS, Corriere della Sera)

In tutte le librerie

 

 

 

Come cambiano le relazioni in un’era dominata dal web e cosa può insegnarci la filosofia orientale?

“La paura vive solo nel futuro, radicarci nel presente è l’antivirus per ogni preoccupazione che investe le nostre vite.” Una sentenza che è alla base dell’Ikigai, termine giapponese che significa “qualcosa per cui vivere” e che è diventato lo slogan filosofico del terzo millennio. Lo scrittore Thomas Leoncini lo coniuga al tema dell’amore in un saggio scritto con Ken Mogi, uno dei maggiori neuroscienziati giapponesi, già autore del fortunato Piccolo libro dell’Ikigai, bestseller internazionale. Ogni relazione andrebbe vissuta al tempo presente che si tratti dell’amore sentimentale, di famiglia o di quello inteso più semplicemente come prendersi cura dell’altro o del più debole. Ma come cambia da una cultura all’altra e come influisce l’ascesa vertiginosa dell’intelligenza artificiale? Un libro affascinante e profondo che è anche un dialogo audace tra Oriente e Occidente in un’era in cui la globalizzazione incentiva la tendenza a rinchiudersi egoisticamente in se stessi e ad affidare i sentimenti alla tecnologia.

 

 
 

Articoli correlati (da tag)

Video

Papa Francesco parla ai giovani del libro "Nati liquidi" di Thomas Leoncini e Zygmunt Bauman
Zygmunt Bauman

Zygmunt Bauman

filosofo polacco noto per la sua teoria sulla società liquida.

Thomas Leoncini

Thomas Leoncini

giornalista e scrittore, collabora con diversi quotidiani e riviste italiane.

Incontro con Papa Francesco

Incontro con Papa Francesco

udienza privata in Santa Marta il 7 aprile 2017.

Incontro con Papa Francesco

Incontro con Papa Francesco

udienza privata in Santa Marta il 7 aprile 2017.